Condividi:

google quality rater

Fino a qualche anno fa, facevamo a gara per trovarle e ogni tanto sbucavano da qualche link (rimosso dopo pochissimo) o passate da collega in collega…

Cosa sono le “Linee guida per Quality Rater“?
Semplificando, sono “le regole” che Google fornisce agli addetti (Quality Raters) per fare i controlli manuali, relativamente alla qualità dei siti ed alla loro attinenza con determinate parole chiave, ma anche per valutare se usano tecniche borderline, se vendono link, etc…
insomma, in queste linee guida ci sono una serie di controlli, molto esaustivi, da fare per valutare i siti web e viene descritta la “filosofia” con cui si devono valutare i siti.

Da queste linee guida, qualche anno fa, abbiamo capito che le queries (ricerche) venivano distinte in base allo “user intent” scopo dell’utente e quindi anche la serp cambiava a secondo di questo, ad esempio se un utente cerca: “Manzoni” (che è una ricerca prevalentemente informativa) viene fuori una serp informativa su Manzoni, se cerca invece “libri manzoni” (che è una ricerca molto probabilmente mirata all’acquisto) verranno fuori siti che vendono libri di Manzoni. Capirete che in base a questo, anche i siti vengono catalagoti come informativi, ecommerce, vitali… Questa è solo una delle cose che abbiamo capito da qui…

Negli anni abbiamo sempre usato queste regole per fare reverse engeneering e costruire i siti web ed ottimizzarli secondo questi controlli.

I Quality Raters sono quegli addetti che, per capirci, aiutano l’algoritmo a valutare se un sito è “Buono” o “Cattivo”, “valido per una keywords” o non “valido per quella keywords”. Da questo arrivano poi i “mutamenti” di rankings in alto o in basso…

Oggi Google le mette fuori direttamente dal suo blog ufficiale… Linee guida per Quality Rater
Non credo nei regali.. ( o forse, dato che già erano “scappate fuori” tanto valeva…. 😉 ) però le leggerò lo stesso.

Consiglio a tutti di leggerle e magari di leggere anche quelle vecchie (se avete voglia) per capire come stanno cambiando i controlli che Google fa sui siti.

Questo importante documento, rivela una parte dei controlli che fa l’algoritmo e offre moltissimi spunti.
Uno spunto ulteriore me lo da proprio il mio amico Enrico Altavilla, che nel commentare la notizia di Google (nei commenti del Google webmaster central blog), inserisce il link allo stesso documento trapelato online qualche tempo addietro e che si chiede cosa ci sarà di diverso tra questo e quello ufficiale… Lo scopriremo solo leggendo 🙂

Spero vi siano utili.

Alessio

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 1 =

Show Buttons
Hide Buttons