Condividi:

alessio turriziani seoCari lettori, mi chiamo Alessio Turriziani e mi occupo di pubblicità su Internet e posizionamento sui motori di ricerca dal 2001, in questi 16 anni ho sempre cercato di aiutare i miei clienti a sviluppare i loro progetti correttamente e a capire meglio questo mezzo di comunicazione così complesso, al fine di raggiungere i risultati che abbiamo prefissato insieme. Questa rubrica vuole principalmente aiutarvi a capire quali sono i passi fondamentali e le domande da porsi per iniziare a pensare di fare business su Internet.

In questo primo articolo voglio parlarvi dell’ideazione del sito web, che è il primo passo, e più importante per farsi conoscere online. Avere un buon sito internet, che piace al nostro visitatore target e lo stimola a contattarci o a diventare nostro cliente, è fondamentale.

Quando parlo di ideazione, non mi riferisco solo alla grafica del sito, quella arriva dopo. Il sito web ottimale è la conseguenza di un progetto (non di una idea singola). Progetto che parte con una prima fase di analisi che prevede: – lo studio del target online, cioè i potenziali clienti che vogliamo raggiungere e come questi usano Internet per trovare quello che stanno cercando – lo studio dei siti web dei concorrenti già presenti online – la definizione degli obiettivi che vogliamo raggiungere con questo progetto.

Ultimato questo primo e importantissimo step, avremo in mano un documento di analisi (competitor e target) che sarà la base per tutte le future attività online. L’analisi dovrebbe esplicitare quali saranno le aree che comporranno il nostro sito (ambiti, servizi, pagine), quali saranno i contenuti delle relative sezioni, quale sarà la comunicazione da usare, quali saranno i servizi/prodotti da proporre e, infine, come dovrà essere graficamente il sito web per piacere al target di riferimento.

Uno degli errori più comuni è quello di pensare solo con la propria testa, con la testa del grafico o del programmatore, ma il nostro potenziale cliente online ha dei propri comportamenti, che devono essere studiati, e delle preferenze che esso stesso manifesta navigando su internet, quindi il nostro sito dovrà essere la risposta al bisogno ed alle esigenze di quel navigatore, che potrebbe diventare un nostro potenziale cliente/utente.

Queste le basi per progettare un sito web. Non esitate a scrivermi per approfondimenti.
Nel prossimo articolo parleremo di come realizzare il sito web dopo averlo progettato.

Questo articolo è stato pubblicato sul numero di maggio della testata locale inCassetta, nella rubrica “Fare business su internet” a cura di Alessio Turriziani.
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 46 = 52

Show Buttons
Hide Buttons